Complic(dist)anze.

wef

Ci sono stati momenti della mia vita in cui avrei dato qualsiasi cosa per sentirmi dire da qualcuno una cosa del genere.
Ora sono qui, in questa stanza ed in questa città così bella ma anche così lontana da lui.
Una nuova me, in una nuova città, con nuovi amici e tra questi amici, una persona più speciale di tutti.

Io sono felice con il mio ragazzo, molto. Ha portato una gioia ed una felicità indescrivibili nella mia vita e, dopo anni, niente per me è cambiato, anzi.. ogni volta che sto con lui mi chiedo come sia possibile.
Ora però… io sono in Erasmus e lontana, fino a qualche mese fa le cose andavano piuttosto male e volevo solo tornare in Italia.. ora, invece, le cose sono cambiate.
Inutile dire come mi senta in questo periodo della mia vita, sento che sto lì lì per fare una cazzata e mi fermo sempre sulla linea prima dello strapiombo. Spero di non oltrepassare mai quella linea finché sarò qui, se capite quello che voglio dire.

C’è una persona meravigliosa che mi aspetta, una persona che rispetta i miei spazi, che mi ha sempre lasciata libera di fare quello che voglio, che ha pazienza, che mi conforta, mi sorregge, mi ama e basta. Una persona che vuole un futuro, una casa, una famiglia. E la stragrande maggioranza di me vuole questo.

Poi c’è una piccola parte di me che conosco bene, quella ribelle, quella che si pone mille domande, curiosa, interessante, quella che vorrebbe, appunto, solo perdersi nel mondo. Ogni tanto poi capita di incontrare un’anima così simile a noi, che comprende quella parte così selvaggia e libera…e… capita che stare lontani senza vedersi per mesi e mesi diventa molto complicato.

Dentro di me ora è tutto così complicato.

 

Annunci

Maudie Lewis – una vita a colori

Risultati immagini per maudie lewis

Ho appena finito di vedere un film che si chiama “Maudie – Una vita a colori” e sono davvero sorpresa dalla dolcezza di questo racconto.
La storia è quella di Maudie Lewis, una pittrice canadese nata nel 1903 che soffre di artrite reumatoide. Cresciuta in una famiglia molto sfortunata, un giorno risponde all’annuncio di un uomo che cerca una domestica e, da lì, i due si sposano e vivono insieme in questa minuscola casa dove lei inizia a dipingere tutti le pareti con i suoi colori.
Maudie poi diventa famosa grazie alla sua arte, un’arte in realtà molto infantile ma di una tenerezza unica.
Alla fine del film c’è lo spezzone di una ripresa che è stata fatta ai due nella loro piccola casa che mi ha fatto commuovere e non poco!

E’ bello vedere come l’arte possa salvare la vita di molte persone e donarle una poesia che altrimenti non avrebbe!
E’ meraviglioso sapere che ci sono storie come questa, di piccole ma grandi donne che son riuscite a cambiare il mondo da una stanza. Storie di persone che riescono ad esprimere le loro emozioni solo attraverso un pennello, una chitarra, una penna e che, soprattutto, lo riescono a fare nella loro semplicità.
L’arte ci permette di descrivere come ognuno di noi osserva e vede il mondo e, si sa, che da occhi diversi vengono realtà diverse.
Consiglio a tutti di vedere questo film per comprendere come, non necessariamente, l’arte debba essere complicata e contorta, ma anche leggera e semplice.
Complimenti Maudie Lewis!

Risultati immagini per maudie lewis

 

Chissà dove sarai e se ti basta così.

Ultimamente scrivo la mia vita a piccoli pezzettini, con la paura che stia davvero per arrivare qualcosa che la cambierà per sempre.

Negli ultimi anni ho cambiato casa 9 volte. La mia valigia rossa è piena di odori e ricordi, di persone ed il dolore di chi viaggia sempre e non si ferma mai. Lasciare la città della mia università è stata dura ma non voglio nemmeno immaginare il momento in cui dovrò rifare le valigie per andarmene da qui. Le farò piano e lentamente, senza pensarci e quando tornerò spero di dover affrontare un solo addio.

Ogni tanto mi chiedo in quanti pezzi ancora il mio cuore dovrà spezzarsi?

Perché io non li conto nemmeno più.